sabato 13 febbraio 2016
Home / Blackberry / Programmare nativamente per PlayBook? Partiamo da qui!

Programmare nativamente per PlayBook? Partiamo da qui!

Sample applications


RIM si sta prodigando in tutti i modi per attrarre sviluppatori, siano essi propensi ad un porting di un’applicazione Android o più verso la creazione di un’app nativa per il tablet della mora.

Ecco un altro utile strumento, anche per chi non è esattamente un esperto estremo della programmazione su dispositivi mobile.

RIM mette a disposizione attraverso la pagina Sample apps moltissimi esempi semplici e di facile comprensione su una vasta gamma di aspetti che possono interessare a sviluppatori di applicazioni in modo nativo.

Si va dalla grafica alla gestione dell’accelerometro, dalla riproduzione multimediale alla grafica 3D per poi passare alle librerie open source fino ad arrivare a moltissimi aspetti riguardanti le API native (tastiera, geolocalizzazione, stato della rete e molto altro ancora).

A Waterloo di sicuro non vogliono lasciare niente al caso soprattutto a pochi giorni dal BlackBerry World.

Non so voi, ma a me è tornata la voglia di programmare. E poi lo sappiamo che gli utenti BlackBerry sono disposti a spendere per un’applicazione ben fatta e questo per i programmatori che guardano all’ecosistema BlackBerry è un dato da non trascurare.

Ancora più importante: le applicazioni sviluppate oggi per PlayBook saranno compatibili con i futuri BlackBerry 10…quindi, sviluppatori, cosa aspettate?

Chi è Nux

Vedi Anche

BlackBerry 10

BlackBerry, lo strano caso dei prezzi dei terminali che non scendono

BlackBerry, lo strano caso dei prezzi dei terminali che non scendono. BlackBerry 10 è morto; …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *